domenica 12 aprile 2009

IL BOSCO ASFALTATO del MARIVA

Quello che fino a pochi anni fa era un rarissimo tratto di parco naturale sul mare, ancora intatto, e che era stato trasformato in un prestigioso resort, sfoltendo e potando il bosco, disseminandolo di centinaia di inutili lampioncini e inghiaiando parcheggi e stradine, è stato finalmente modernamente completato, asfaltando piano piano, centinaia di metri quadri di bosco, per reallizzare stradine, stradette e stradoni lisci come biliardi da poter percorrere in Bentley senza rischiare volgari schizzi di mota sui parafanghi. Finalmente! Era l'ora.
Ma le asfaltature non erano state escluse al momento della concessione alla società proprietaria?
Tanto è vero che le stradine interne erano state realizzate in ghiaino stabilizzato.
E poi le asfaltature di strade private non sono vietate dalla Legge regionale Toscana?
Certo che si. Sono proprio vietate.
Ma che c'importa, siamo a San Vincenzo Bandiera Blu.
Basta fare ..... zitti zitti .......  piano piano ........
Ma davvero erano state autorizzate? Anche la Soprintendenza era d'accordo?
Uffa quante domande!
.
La legge che è stata simpaticamente violata
Regione Toscana
Regolamento 9 febbraio 2007, n. 2/R
Regolamento di attuazione dell' articolo 37 , comma 3, della legge regionale 3 gennaio 2005 n. 1 (Norme per il governo del territorio) - Disposizioni per la tutela e valorizzazione degli insediamenti.

Bollettino Ufficiale n. 2, parte prima del 14 febbraio 2007

Capo III - Interventi per il contenimento dell'impermeabilizzazione del suolo, il risparmio idrico, la salvaguardia e la ricostruzione delle riserve idriche anche potenziali

Art. 17

- Interventi per il contenimento dell'impermeabilizzazione del suolo negli spazi urbani
1. I nuovi spazi pubblici o privati destinati a viabilità pedonale o meccanizzata sono realizzati con modalità costruttive idonee a consentire l'infiltrazione o la ritenzione anche temporanea delle acque, salvo che tali modalità costruttive non possano essere utilizzate per comprovati motivi di sicurezza igienico-sanitaria e statica o di tutela dei beni culturali e paesaggistici.


Nessun commento: